BMW stampa pollici in 3D per prevenire gli infortuni - Fare3D
2986
post-template-default,single,single-post,postid-2986,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-12.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

BMW stampa pollici in 3D per prevenire gli infortuni

BMW stampa pollici in 3D per prevenire gli infortuni

Come ben sappiamo l’uso di scansioni e stampe 3D è cresciuto rapidamente anche nel settore automobilistico.
BMW, al fine di fornire il miglior supporto possibile ai lavoratori del reparto produzione e delle aree di supporto, ha prodotto un dito flessibile stampato in 3D per proteggere gli operai dall’eccessiva tensione sull’articolazione del pollice durante il processo di assemblaggio delle auto.
Questo progetto è stato messo in atto in collaborazione con il dipartimento di ergonomia dell’Università Tecnica di Monaco. Ogni tutore, stampato direttamente da BMW, è costituito da un solo pezzo costruito su misura per ogni operaio. Per le misurazioni di ogni dito è stato usato uno scanner 3D.
Le ortesi sono usate nella zona di montaggio per evitare stiramenti alle giunture del pollice che viene usato molto in questi reparti per premere e fissare bottoni di plastica. Per rendere il ditale più confortevole è stato usato del poliuretano termoplastico, noto per la sua elasticità e resistenza.
Secondo BMW i feedback dei primi lavoratori sono stati talmente positivi che ora si pensa addirittura di adottare altri aiuti e oggetti di protezione simili anche in altre aree di produzione.