Ember: la visione open source di Autodesk - Fare3D
4940
post-template-default,single,single-post,postid-4940,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-12.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Ember: la visione open source di Autodesk

Ember: la visione open source di Autodesk

Un nuovo grande traguardo per i Makers e il mondo dell’open source, Autodesk ha annunciato il terzo step nella condivisione della stampante Ember, rendendo la sua elettronica e firmware aperti e disponibili per il download a chiunque voglia modificare o migliorare la stampante 3D.

Cos’è Ember?
Ember è la stampante 3D stereolitografica ad alta risoluzione di Autodesk le cui parti meccaniche ed elettroniche sono state rilasciate sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike così come la resina che viene usata come materiale. Il firmware invece è sotto licenza GNU GPL.

Ember-3D-printer-firmware-Architecture

I file sono tutti disponibili sul blogspot di Amber. Nel post Eric Wilhelm, capo del dipartimento hardware di Autodesk, descrive l’architettura della stampante e tutte le sue componenti.
Ovviamente, come dice anche lo stesso Wilhelm, sono file molto complicati da decifrare e decisamente non alla portata di tutti, ma è anche vero che Ember è uno strumento di prototipazione professionale e va comunque riconosciuto l’impegno che Autodesk ha messo per creare una piattaforma aperta e per migliorare l’intero settore della manifattura additiva.

Main_Board