KXX - La nuova mania dei mondiali 2014 potrebbe essere stampata in 3D - Fare3D
2408
post-template-default,single,single-post,postid-2408,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-12.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

KXX – La nuova mania dei mondiali 2014 potrebbe essere stampata in 3D

KXX – La nuova mania dei mondiali 2014 potrebbe essere stampata in 3D

Ricordate le vuvuzela, la trombetta ad aria diventata famosissima durante i mondiali 2010?
La maggior parte di voi probabilmente preferirebbe dimenticare ma non disperate, il tormentone di questo mondiale potrebbe non essere altrettanto fastidioso.
Il designer Michiel Cornelissen Utrecht propone KXX (si pronuncia Kah-shi-shi),un anello maracas stampato in 3D.
Il KXX è un anello basato sul Caxixi afro-brasiliano, strumento musicale idiofono a percussione indiretta di origine africana poi diffusosi in Brasile, dove in particolare viene utilizzato per accompagnare il suono del Berimbau nella capoeira.
A differenza dei tradizionali Caxixi artigianali,fatti con del vimini intrecciato e una zucca, il KXX è stampato in 3D, il che significa che non è richiesto alcun assemblaggio (viene stampato già al suo interno le perline) e può essere indossato come gioiello.
“Fin dal primo momento in cui mi sono avvicinato ala capoeira e alla cultura brasiliana, sono stato affascinato dagli strumenti caxixi e dal loro suono”, spiega Cornelissen. “Trovo altrettanto affascinante come la stampa 3D ci permetta di miniaturizzare questa forma in un anello da indossare – Con le perline stampate direttamente all’interno.”
KXX può essere usato come strumento di percussione e accessorio originale allo stesso tempo.

L’anello di Cornelissen è disponibile in diversi colori e può essere acquistato su Shapeways per 12 – 22€ a seconda delle dimensioni.