Make Fresh Water - La stampa 3D porta l'acqua potabile nelle nazioni del terzo mondo - Fare3D
2377
post-template-default,single,single-post,postid-2377,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-12.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Make Fresh Water – La stampa 3D porta l’acqua potabile nelle nazioni del terzo mondo

Make Fresh Water – La stampa 3D porta l’acqua potabile nelle nazioni del terzo mondo

Aiutare le persone bisognose è un dovere morale e Cem Schnitzler l’ha sicuramente preso sul serio.
Il sito Make Fresh Water espone in modo semplice e diretto come risolvere il problema del diritto all’acqua potabile negato a milioni di persone sul pianeta: un depuratore d’acqua stampato in 3D.
parts
Il progetto si compone di tre parti: il corpo, la tramoggia, e il cappuccio.
steam
Per utilizzare il depuratore si deve riempire d’acqua sporca il corpo e posizionare l’imbuto sulla parte superiore. Il corpo del depuratore si riscalda, creando un effetto serra. Una volta che la temperatura raggiunge gli 85 ° C, l’acqua comincia ad evaporare e il vapore sale verso le pareti dell’imbuto.
water
Grazie alla particolare forma dell’imbuto, l’acqua condensata scorre nella vasca di raccolta. L’acqua distillata è ora adatta per essere bevuta. Schnitzler suggerisce di aggiungere sale all’acqua per fornire sali minerali.

I file sono disponibili gratuitamente su una cartella di Dropbox messa a disposizione dall’autore. Il corpo del depuratore deve essere stampato in nero per assorbire abbastanza luce solare da riscaldare l’acqua ad una temperatura sufficientemente alta. L’imbuto invece, deve essere trasparente. La plastica utilizzata per stampare le parti deve essere resistente alle alte temperature fino a 90 º C e resistente ai raggi UV.